L'arte di saper tramandare - Corbelli 1958
L’arte di saper tramandare

Un verbo che ci appartiene, soprattutto a noi donne che per inclinazione naturale e sensibilità siamo le più attente ai dettagli, alle tradizioni, alle ricette, alle storie di famiglia, alla memoria. Saper tramandare è un’arte che si sviluppa nel tempo, che richiede cura e attenzione agli attimi che ci coinvolgono emotivamente e che meritano di … Continua a leggere L’arte di saper tramandare

Un verbo che ci appartiene, soprattutto a noi donne che per inclinazione naturale e sensibilità siamo le più attente ai dettagli, alle tradizioni, alle ricette, alle storie di famiglia, alla memoria.

Saper tramandare è un’arte che si sviluppa nel tempo, che richiede cura e attenzione agli attimi che ci coinvolgono emotivamente e che meritano di essere conservati fino al momento opportuno, fino al tempo in cui un’altra persona sarà in grado di raccogliere questo gesto che viene dall’anima , un gesto inteso quasi come a voler donare qualcosa di se , qualcosa che conservi il ricordo di quell’attimo, un dono che nasconde dietro il gesto un sentimento di affetto.  

Tramandare la memoria,  bello è il tempo in cui si può rimanere a bocc’aperta fra incredulità e stupore ad ascoltare i racconti, le esperienze di vita delle persone più adulte, quelle storie che oggi sembrano novelle, ma che in realtà furono fatti talmente incredibili che difficile era distinguere fra realtà e fantasia.  Una delle Donne che incarna questo è la senatrice Liliana Segre, ascoltare le sue memorie sbalordisce sempre, la forza mai sgarbata e la compostezza  sofferta riporta a vivere il dramma vissuto .

Tramandare l’esperienza, le ricette di famiglia sono sempre le più golose e come le cucinava la mamma nessuno mai ci riuscirà più, tutto iniziava con il legarsi il grembiale immacolato dietro la schiena, poi con il rimboccarsi le maniche e l’accurato lavaggio delle mani, dopo questo rituale si poteva ragionare di tutto. Gli ingredienti freschi e genuini e quei procedimenti che a volte anche ripetendoli per filo e per segno non portano al risultato perfetto che in pochi semplici gesti veniva raggiunto ! 

Tramandare oggetti,  aver cura di essi pensando a chi in un tempo futuro li potrà utilizzare ritornando così un poco indietro, l’insalatiera che vedete è arrivata fino a me da mia nonna Assunta,  guardandola posso sentire il profumino dei  fumanti maccheroni al ragù che si apprestavano ad essere serviti per il pranzo della domenica.

Tramandare gioielli  è un gesto di continuità nelle storie di famiglia, equivale a  tramandare il ricordo, l’emozione di quell’ occasione speciale in cui è stato donato,  questo a prescindere dal valore in se e sottolinea  ciò che veramente lo rende prezioso .

Tramandare abiti e accessori, dal corredino da culla agli abiti da cerimonia al più romantico abito da sposa,  tenuto da parte e curato come un paramento sacro,  imbustato e conservato in un angolo dell’armadio affinchè si mantenga impeccabile nel tempo ( fra l’altro pare sia l’ultima tendenza che fa mostra di se sui social) .  Ed insieme ad esso le scarpe,  per queste le bambine hanno una specie di attrazione fatale,  infilarsi le  scarpe della mamma e girottolare per casa sbattendo il tacco con l’abbinata borsetta al braccio è un gioco bellissimo ! 

E voi cosa pensate di poter tramandare ?

A presto

GiuseSantori 

Condividi

Lascia un commento

TOP