Keep calm and start again …La "ripartenza" nuove abitudini e nuovi motivi per adattarci al cambiamento - Corbelli 1958
Keep calm and start again …La “ripartenza” nuove abitudini e nuovi motivi per adattarci al cambiamento

Da qualche settimana siamo ripartiti, dopo aver sanificato, dopo aver provveduto all’approvvigionamento di tutto il necessario : mascherine, gel igienizzante per le mani, guanti e prodotti disinfettanti.  Abbiamo studiato i vari protocolli , capitoli, commi e paragrafi come dovessimo affrontare  il prossimo esame universitario;  ecco si, possiamo dire di esserci  diligentemente  preparati. Il rientro in … Continua a leggere Keep calm and start again …La “ripartenza” nuove abitudini e nuovi motivi per adattarci al cambiamento

Da qualche settimana siamo ripartiti, dopo aver sanificato, dopo aver provveduto all’approvvigionamento di tutto il necessario : mascherine, gel igienizzante per le mani, guanti e prodotti disinfettanti.  Abbiamo studiato i vari protocolli , capitoli, commi e paragrafi come dovessimo affrontare  il prossimo esame universitario;  ecco si, possiamo dire di esserci  diligentemente  preparati.

Il rientro in azienda per il nostro gruppo di lavoro è stato emozionante: da sopra le mascherine gli occhi parlano di voglia di fare, ognuno al suo posto, come nulla fosse accaduto, invece tutto è cambiato; il lavoro si è trasformato in qualcosa di ancora più prezioso, oltre che necessario, e la possibilità che tutto possa improvvisamente cessare fa si che ci si impegni, se possibile, ancora con maggior passione.

Questa nuova consapevolezza che respiriamo ci invita e ci spinge ad affrontare con caparbietà i problemi di ogni giorno, abbiamo davanti una grande sfida che se da una parte appare incerta d’ altro lato ha fatto nascere  nuove strategie  volte al miglioramento della nostra gestione e a capire la direzione del cambiamento delle  esigenze dei nostri clienti al fine di andare a soddisfarle nel migliore dei modi.

Ma oltre al lato aziendale, altre aperture sono possibili  d’ora in avanti e forse queste sono ciò che ci sono  mancate di più, i contatti umani e personali. Avevamo programmato di poter partecipare a Fashion in Flair, sarebbe stata un’occasione per poterci incontrare, vederci per uno scambio di opinioni , mostrare la nostra nuova collezione, e ciò non è stato possibile. Ma grazie al cielo e alla tecnologia attraverso il sito ed i nostri canali social, le vostre email e i commenti che ci sono sempre arrivate ,  ci hanno fatto sentire la vostra vicinanza  e questo è motivo di  grandi soddisfazioni e incoraggiamento per tutti noi.

Man mano che riapriranno tutte le attività, potremmo ritornare alla nostra normalità, il via libera agli incontri con i nostri cari amici è quello che attendevamo di più, ma anche il desiderio di un appuntamento dall’estetista o dal parrucchiere, un caffè consumato  (velocemente ) al bancone del bar, un salto nel nostro negozio preferito per fare shopping ( ingressi contingentati e con mascherina rigorosamente  indossata), può far tornare il bon umore.

A proposito di mascherina, questa sarà un accessorio che porteremo con noi ancora per un po’, per la protezione altrui e nostra, allora mi raccomando sotto  indossate  sempre il vostro miglior sorriso e per chi vuole un filo di rossetto!

A presto

GiuseSantori

Condividi

Lascia un commento

Your email address will not be published.

TOP