#iorestoacasa : lavoro e socialità a distanza, funziona! - Corbelli 1958
#iorestoacasa : lavoro e socialità a distanza, funziona!

E’ arrivato il tanto temuto decreto di chiusura per le attività produttive non strategiche, è arrivato. Ascoltarlo è’ un’emozione forte che ci travolge, lo capiamo dal susseguirsi di messaggi  WhatsApp, lo vediamo poi nello sguardo incredulo dei nostri colleghi e collaboratori, l’incertezza del momento si fa sentire adesso in modo più tangibile. Ce lo aspettavamo, … Continua a leggere #iorestoacasa : lavoro e socialità a distanza, funziona!

E’ arrivato il tanto temuto decreto di chiusura per le attività produttive non strategiche, è arrivato. Ascoltarlo è’ un’emozione forte che ci travolge, lo capiamo dal susseguirsi di messaggi  WhatsApp, lo vediamo poi nello sguardo incredulo dei nostri colleghi e collaboratori, l’incertezza del momento si fa sentire adesso in modo più tangibile. Ce lo aspettavamo, si intuiva ascoltando notizie sempre più allarmanti e puntuali che sera dopo sera fanno il punto di questa situazione surreale , doveva uscire un provvedimento più stringente volto a contenere quanto più possibile questa epidemia che stà condizionando oramai tutto il nostro modo di vivere.

Organizziamoci dunque per ovviare anche a questo, per quanto possibile. Quindi da oggi 23 Marzo e fino a nuove disposizioni lavoreremo in questa modalità e comunicheremo soltanto via skype o altre piattaforme .Via libera quindi a smartworking e riunioni in conference call per organizzare il lavoro con il nostro team.

Così come fin qui abbiamo fatto per mantenere vivi i contatti privati, ci si organizza come si può e come si deve fare, per restituire una parvenza di “normalità” a questo momento  così difficile, è un modo per “abbracciarsi virtualmente” in un periodo in cui ogni contatto fisico è, giustamente, vietato !

In tempo di socialità azzerata, scopriamo così che in modi diversi, possiamo cercare e trovare la vicinanza dei nostri amici e dei nostri cari attraverso videochiamate o telefonate di gruppo. Sentirci, vederci ma anche molto altro; in questa modalità si possono organizzare aperitivi o la birretta dopocena e addirittura compleanni , questo è davvero fantastico perché pur rimanendo a distanza siamo costretti , naturalmente in modo benevolo, a presentarci carine di fronte allo smartphone a prescindere da chi ci sarà dall’altra parte dello schermo.

Anche a mezzo busto dobbiamo fare la nostra benedetta figura, dipende dall’ occasione per cui siamo convocate, quindi proviamo ad alleggerire la situazione e giochiamo con qualche outfit da indossare secondo circostanza:

  • Look per videochiamata di lavoro.
    Semplice ma curata. La mise per una riunione di lavoro deve avere questi requisiti.
    Attenzione, carta e penna per le note devono essere a portata di mano, sempre.
  • Look per videochiamata fra amiche.
    Per chiacchierare di tutto e di più, per aggiornarsi sugli ultimi gossip, condividere ansie e preoccupazioni, svagarsi un po’, starsi vicino anche se lontani e non perdersi mai di vista. L’outfit ideale per l’occasione?  Casual certo. Una camicetta  “frufru”  e voilà siamo a posto, basta inquadrare solo la parte sopra ed il gioco è fatto ! 
  • Look per videochiamata con mamme / sorelle / zie.
    Guardarsi due volte allo specchio prima di rispondere, da evitare assolutamente l’aspetto sciatto, prima ancora del “ ciao come stai ? “ partirebbe la ramanzina sul fatto  che ci stiamo trascurando, che non bisogna lasciarsi andare e tutto il resto della chiamata avrebbe solamente questo unico filo conduttore.  Evitiamolo.

A quanto sembra c’è una soluzione proprio per tutto, approfittiamone !! 

Un abbraccio

GiuseSantori

Condividi

Lascia un commento

Your email address will not be published.

TOP